Bosco_Verticale_from_UniCredit_Tower_Milan_17591709258

Da Tomaso, la trattoria come tradizione comanda!

da tomaso milano isola

Non conosco bene Milano, dovendo andarci per un incontro di lavoro ho chiesto ad una mia amica che vive lì di darmi un consiglio su dove mangiare un boccone che fosse allo stesso tempo tradizionale e quel che più conta buono.

Mi ha consigliato una trattoria nel quartiere Isola. Da Tomaso. Un quartiere di Milano oggi in grande spolvero, così chiamato perché una volta isolato dal resto della città dalla ferrovia.

Oggi è una sorta di penisola, parte dall’imbocco di corso Como e si respira un clima vivace molto anni ’80, grattacieli ben fatti, bello in particolare quello pensato da Cèsar Pelli, con al centro la bella piazza Gae Aulenti. Un insieme che ricorda i nuovi quartieri che stanno nascendo nelle grandi città del mondo.

Scendendo verso la trattoria ci si imbatte nel curioso e scenografico “bosco verticale”, ma oramai la fame è tanta e mi affretto a raggiungere il luogo del mio desco.  

Popolarissima nel quartiere, bastione della cucina lombarda (i gestori vengono dalla Bassa), è aperta a pranzo, mentre la sera bisogna combinare un menu e tengono aperto per gruppi almeno di otto persone. 

Bancone in alluminio e laminato, servizio cordiale e veloce, cucina della pura tradizione meneghina. Tanti antipasti, salame e crudo, carne cruda e crostini vari, ma avendo visto che in carta c’era il mitico risotto giallo con l’ossobuco non mi son lasciato trascinare dalla bontà degli antipasti per dedicarmi e godermi questo splendido piatto. E’ bene ho fatto, perché era da molto tempo che non lo mangiavo così buono. Vale il viaggio.

 Di Cosimo Torlo

Trattoria Da Tomaso, via De Castillia 20, Milano.

Tel. 02 6688023. Si pranza dalle 12 alle 14. La sera la prenotazione è obbligatoria.

 


Comments are closed.