Oggi sono iniziati i TORINO DIGITAL DAYS! Una serie di appuntamenti tra talk, incontri, workshop, laboratori, tavole rotonde dedicati all’universo digitale e alle nuove tecnologie che fino al 9 Febbraio saranno sparsi tra Circolo dei lettori, Talent Garden, Copernico e il Teatro Vittoria in Via Gramsci 4.

Io sono Fizz e con il mio collega Fazz ci siamo laureati in Design e Comunicazione Visiva un anno fa con una tesi incentrata sulla Quarta Rivoluzione Digitale e le dinamiche che ha e sta portando nel mondo reale. Siamo diventati discepoli fedelissimi del grande Luciano Floridi e delle sue teorie sull’etica dellinfosfera. Abbiamo quindi immediatamente  iniziato a stalkerare il TDD sul web, molto curiosi e attratti dal tema trattato da questa rassegna torinese. 

Allora, tutto nasce da una collaborazione tra due colossi della comunicazione digitale, il Gruppo Glebb&Metzger e l’agenzia Bonobo Events, che scelgono (nobile scelta) di dialogare non solo con altre realtà simili, aziende, startup o università ma con tutti i cittadini ancora molto real e poco digital.

Fin qui tutto fighissimo. Io e Fazz subito entusiasti decidiamo di andare più a fondo sbirciando il programma e gli eventi del festival e subito veniamo un po’ invasi dall’uso smodato dei vari WOW, COOL, COMMUNICATION, LOCATION, EVENT ma una volta entrati nel MOOD, nell’AMBIENT ci salta all’occhio un evento intitolato Frispo sport is friendship. La digitalizzazione dello sport.

In breve, l’evento promuove Frispo, una piattaforma che permette di organizzare tornei di calcio senza dover creare file excell o fogli cartacei che portano via il tempo alla vera attività sportiva. tenendo però vivi i veri valori dello sport. Amicizia. Passione. Sacrificio. Unione. Volontà. Divertimento. Gioia.

Io e Fazz abbiamo subito esordito con: “Ma nooo! Ma era la parte più bella!”, ma forse siamo Giovani Vecchi e lo stiamo scoprendo in questi giorni.

Noi comunque ci crediamo e vi teniamo aggiornati durante questi giorni digitali

 

Fizz e Fazz

www.2019.digitaldays.it