Ordinazione

Sarde alla beccafico (filetti di sarde ripiene di pangrattato, pinoli, uvetta passa)

Insalata siciliana (arance, finocchi, cipolla di Tropea e acciuga)

mezzo cannolo siciliano

vino bianco

Io e il mio compare Fazz stiamo diventano commerciali. Abbiamo capito in questo periodo che tutti chiedono di essere intervistati da noi. Sì, perché dopo aver recensito concerti, parlato di spazi torinesi interessanti da scoprire etc in questo numero di Sugonews le interviste “Mangia con noi” salgono nettamente di livello. Bramiamo a diventare Mentana e Gruber del 2030 con un programma in prima serata su La7; e ce la faremo. Tu che leggi ora non ci credi ma mangerai la tua bistecca striminzita coi fagiolini insieme alla famiglia e in televisione al posto di Fazio, ci saremo io e Fazz con “Fizz che Tempo che Fazz”.

 

Ma veniamo a noi, sono le 13.00 e al Pastis c’è una leggera arietta estiva che corre sotto le piante di Piazza Emanuele Filiberto, fondamentale per questi primi giorni caldi.

Oggi intervisteremo Francesca Paola Leon, Assessora alla Cultura della Città di Torino. Io e Fazz siamo un po’ tesi ma al contempo curiosi di scoprire cosa bolle in pentola per Torino nei prossimi mesi estivi. Accendiamo una sigaretta all’ombra e come da copione, scendendo da Via Sant’Agostino, arriva l’assessora accompagnata da Luisa Cicero, responsabile dell’ufficio Stampa del Comune.

 

Dove preferisci mangiare, chiediamo io e Fazz, dentro o fuori? Francesca causa poco tempo a disposizione tempestivamente replica: “Fuori fuori sotto gli alberi che si sta benissimo!”

Ci sediamo e si parte. Appena rientrata dal meeting delle città creative tenutosi a Fabriano, Francesca è molto positiva e ci spiega che per presentare il Design District di Torino sono state presentate 3 realtà: Circolo del Design presentato da Sara Fortunati, La Compagnia San Paolo e il Politecnico di Torino. Soffermandosi sul rapporto comune-politecnico ci spiega che da dieci anni è vivissimo un China Centre a Quangiò (20 Mln di abitanti) dedicato ad architettura e ingegneria. Lo scoop è che il Politecnico ha vinto un bando per la riqualificazione di una ex fabbrica di pianoforti da trasformare in un centro culturale per il cinema e la musica con un Italian Box dedicato al dialogo, alla co-progettazione e alla presentazione di aziende. Anche con lo studio Carlo Ratti è stato vinto il bando per la biennale di Shenjen “L’occhio della città” con tema il rapporto tra urbanistica e innovazione tecnologica. Insomma, uno scenario fatto di buone prospettive, scambio di contenuti e sostegno reciproco con l’intento di offrire da Torino un apporto principalmente formativo e di know-how progettuale. Io e Fazz di questi punti di forza siamo pienamente consapevoli. Abbiamo entrambi studiato Design al Politecnico e abbiamo imparato, più che a costruire sedie stupende o siti-web da capogiro, a progettare. Rigorosamente in gruppo.

Arrivano i primi ed io e Fazz, che il Design ora lo snobbiamo perché è trendy snobbarlo, cambiamo discorso rapidi rapidi.

 

La vita prima di diventare assessora?

Francesca è una super nuotatrice. Si è appena iscritta agli European master games per i 50 stile libero e ha vinto la medaglia di bronzo nei 400 stile nel 2013!

Sapevatelo.

Finiti i primi aspettando il secondo spariamo la domandona sul “Bandismo”. La programmazione delle iniziative culturali sostenute tramite bandi dal comune? Francesca ci spiega che il Bando Comunale di quest’anno è stato affinato rispetto allo scorso anno e in definitiva ha premiato ben 9 progetti.

Eccovi la TOP 5: La vie en rose, 4 giorni di spettacolo sulla creatività femminile dal 9 al 23 Luglio al Conservatorio. Sun of a beach, allo Spazio 211 di Via Cigna dal 14 Giugno al 14 Luglio. ZOE Community, con un’aula studio outdoor ed esperienze laboratoriali. Un’estate al cinema, 36 appuntamenti – suddivisi in 6 percorsi cinematografici e due eventi speciali – che si svolgeranno in 12 diverse location dal 13 Giugno al 26 Settembre. Il mitico Imbarchino, con le associazioni Banda Larga, Amici dell’Imbarchino e Aegge si sono infatti aggiudicate il contratto di concessione e potranno iniziare i lavori di ristrutturazione per la riapertura dello storico locale sulle rive del Po al Valentino. Maghi, incantesimi, illusioni. Il borgo della magia al Borgo del Valentino, da giovedì 18 luglio a domenica 4 agosto 2019.

 

Mi raccomando vai a spulciare i siti o i flyer sui banconi altrimenti, molto più realisticamente, fiondati sui classici eventi facebook. Noi tifiamo Sun of a beach e l’imbarchino perchè stiamo facendo la parte dei giovani undergorund. Di conseguenza siamo perplessi riguardo ai maghi al borgo del Valentino, ma potrebbe essere che poi Fizz mi convince, prendiamo le scope volanti e andiamo a sparare incantesimi micidiali vestiti da Ron Whisley e Ermione Granger in Harry Potter.

Intanto il vino sta finendo e Francesca deve scappare quindi acceleriamo e spariamo l’ultima domanda.

 

Quest’anno è il trentennale dalla caduta del Muro di Berlino, dov’eri? cosa stavi facendo? Che cosa è cambiato da allora? Quali sono i nuovi muri?

Francesca apprezza la domanda e racconta che in quel periodo era in viaggio in Unione Sovietica; il clima era molto pesante e appena rientrata in Italia, la settimana dopo è caduto il muro. Con la frase “cade un muro e si apre un mondo” descrive il senso di libertà che si è sprigionato e poi con un po’ di amarezza ci fa notare che nel corso degli anni successivi questo senso si è perso forse troppo velocemente. La tragica guerra in Jugoslavia, per esempio, è stata parzialmente ignorata. E anche oggi siamo in un momento critico, in cui i nuovi muri esistono ancora. Visibili, come i muri di Trump e invisibili,  come quelli economici che aggravano la vita di ogni comunità. Soddisfatti facciamo a Francesca l’ultimissima domanda.

Vuoi un cannolo siciliano?  Nonostante la prima reazione sia stata “No no no no no no. No cannolo. Vade retro satana!”, l’abbiamo convinta a condividerlo con Luisa Cicero accompagnato da un buon caffè.

THE END

Al prossimo pranzo

Fizz&Fazz

 

Grazie per essere stati con noi, troverete la versione short di questa intervista sui tavoli di Torino e Milano dal 10 Luglio

“Mangia con noi” è un’idea di Sugonews. Interviste a pranzo. Rilassate e leggere, per parlare di cultura, arte, sport, spettacolo.

Per info o meglio ancora se hai dei personaggi da consigliare per le prossime interviste non esitare a scriverci all’indirizzo contatti@sugonews.it