Tra musica, arte e cultura per ripensare i confini della pausa estiva

vivafestival-valle-itria

Se state già avanzando delle ipotesi su cosa fare quest’estate, non li potete ignorare: i festival sono la nuova frontiera del turismo, per gli amanti della cultura. Qui musica, arti performative, storia e luoghi pazzeschi agiscono in sinergia per regalarci un’esperienza di vacanza che va oltre l’ordinario (azzardo a dire, una meta-vacanza). Quindi, turisti dei festival… prendete nota! Ecco una selezione di eventi 100% italian per tutti i gusti.

Piemonte: Nextones, Jazz:Re:Found

Dal 26 al 31 luglio Nextones festival, oltre a farsi teatro di musica elettronica e arte audiovisiva,
diventa luogo di ricerca e di indagine sul territorio con workshop, presentazioni, performance e
lectures. Tutto questo nella suggestiva location piemontese della Val D’Ossola, nella cava di granito
diventata sede del Tones Teatro Natura.

Se invece la vostra idea di vacanza contempla il perdersi tra i paesaggi verdi che si stagliano a perdita
d’occhio sorseggiando un buon bicchiere di Barbera allora Jazz:Re:Found dal 1 – 4 settembre a Cella Monte del Monferrato è ciò che fa per voi.

Puglia: VIVA! Festival, Locus Festival, Sparks festival

Il Club to Club fa ballare la Val d’Itria con VIVA! Festival dal 4 al 7 agosto a Locorotondo. Il festival si distingue dalla sua prima edizione nel 2017 per l’atmosfera magica e la scelta degli artisti che
costituiscono la prima linea dell’avanguardia internazionale della musica underground.
Per chi non vuole limitarsi ad una sola location, il Locus Festival è un’esperienza itinerante, con date da giugno ad agosto tra Bari, Trani e Locorotondo. La line up è lunghissima e vede date imperdibili
come Carmen Consoli, Mannarino, Venerus e Sons of Kemet, Cosmo e Caparezza.

In cerca di nuovi mondi musicali? Lo Spark Festival per la IX edizione si impegna a portare in scena i
pionieri di una musica emergente e transglobale, tra musica elettronica, techno con influenze afro.
Location e data: Grotte del Trullo di Putignano, 15 – 16 luglio.

Sicilia: Festivalle, Mish Mash Festival, Ortigia Sound System

Sempre per gli amanti della musica in dialogo con le arti digitali, non può mancare all’appello Festivalle, con la sesta edizione che si terrà dal 4 al 7 agosto alla Valle dei Templi di Agrigento.

Rimanendo in terra sicula, impossibile non nominare il Mish Mash Festival dal 7 al 10 agosto al
Castello di Milazzo e il misticismo dell’Ortigia Sound System (OSS22 – Mito) che dal 27 al 31 luglio torna con una line up ricchissima e gli indimenticabili boat party.

Emilia Romagna: a cielo aperto

La rassegna musicale romagnola animerà le sedi storiche di Rocca Malatestiana di Cesena e di Villa
Torlonia a San Mauro Pascoli con diverse date da maggio a settembre che vedranno protagonisti
diversi nomi tra cui Ben Harper & The Innocent Criminals e i Nu Genea Band + LNDFK.

La peculiarità del festival è l’attenzione per l’ambiente e il rispetto dei luoghi, che si declina nell’invito
all’adozione di piccole pratiche che rendono il festival sustainable!

Calabria: Laos Festival, Color fest

Anche gli amici calabri da quest’anno adottano una soluzione plastic-free per la sesta edizione del
Laos Festival, che si terrà a Scalea il 2 – 3 agosto. Il festival da sempre promuove le nuove esperienze
della musica indipendente in un’atmosfera casual, amicale e romantica. Line-up to be announced.
Sullo stesso genere, a pochi chilometri di distanza nella località di Maida dall’11 al 13 agosto il Color Fest ospiterà i pionieri delle nuove tendenze tra Mecna e The Notwist, gruppo electro-indie tedesco.

Umbria: Umbria Jazz, Festival dei Due Mondi di Spoleto

Presente all’appello anche il veterano dei festival: Umbria Jazz. Quest’anno, dall’8 al 17 luglio a
Perugia. La line up è costituita da nomi che rappresentano tutte le esperienze del jazz, da quelle
vintage a quelle emergenti.

E concludiamo con il più antico festival di arti performative d’Italia, che rimane un’istituzione. A
Spoleto non mancherà il Festival dei due mondi, dal 24 giugno al 10 luglio. Tutte le sere con una
selezione di spettacoli indimenticabili di musica, teatro, danza, arte e commistioni tra questi.

Dunque, non vi resta che scegliere la vostra dimensione e partire!

Buon meta-viaggio!

Francesca Minniti

Francesca studia Filosofia e scrive articoli e commenti sui suoi principali interessi, dall’ambito artistico-musicale a quello sociale.